Un impianto di elettronica da 600 milioni di euro è stato aperto a San Pietroburgo
2021-09-17 03:39

Un impianto di elettronica da 600 milioni di euro è stato aperto a San Pietroburgo

RusTelCom ha messo in funzione un impianto per la produzione di moduli elettronici nella zona industriale Obukhovo a San Pietroburgo. Questo è riportato sul sito web del Fondo per lo sviluppo dell'industria, che ha fornito i finanziamenti per l'organizzazione della nuova produzione.

L'investimento complessivo nella costruzione dell'impianto ha superato i 600 milioni di rubli, di cui 270 milioni di rubli sono stati forniti dal Fondo sotto forma di prestito agevolato.

L'area dello stabilimento è di quattromila metri quadrati. Ci sono due moderne linee di montaggio superficiale ad alta velocità e due linee operative che si sono spostate dall'edificio vicino.

"Grazie alle nuove attrezzature, la capacità totale è triplicata. Annualmente l'impresa produrrà fino a 500 mila moduli di calcolo, fino a 5 milioni di controllori di contatori intelligenti o fino a 10 milioni di moduli di memoria all'anno", dice il rapporto.

Oggi la quota di moduli elettronici importati per la radioelettronica in Russia supera il 50%, ha detto la società. Essi provengono principalmente dalla Cina, Polonia, Repubblica Ceca, Finlandia e Romania. Il lancio del nuovo impianto dovrebbe ridurre la dipendenza dai prodotti elettronici di fabbricazione straniera.

Made in Russia // Made in Russia

Autore: Ksenia Gustova