La vecchia ZIL sarà trasformata in un super moderno tecnoparco entro il 2023
2021-01-11 05:08

La vecchia ZIL sarà trasformata in un super moderno tecnoparco entro il 2023

È prevista la creazione di un moderno tecnoparco a Mosca sul territorio dell'attuale sede della ZIL. Un accordo in questo senso è stato firmato dal governo della capitale con ITELMA Holding. Il completamento del progetto e l'inizio del nuovo tecnoparco è previsto per il 2023.

Anni di pianificazione

L'idea di creare un tecnoparco innovativo sul sito degli attuali edifici e terreni di AMO ZIL è venuta già nel 2017. A quel tempo, nell'ambito delle misure di ristrutturazione e ottimizzazione del complesso industriale e della stessa AMO ZIL con le sue affiliate, fu annunciata una gara per la vendita dell'intero capitale autorizzato di Corpus LLC, che possiede i territori e gli edifici sul territorio della zona industriale I.A. Likhachev Plant.

Durante una serie di incontri road-show con potenziali investitori Igor Zakharov, direttore generale di AMO ZIL, ha annunciato la decisione delle autorità moscovite di creare un moderno tecnoparco sulla base di quattro edifici e terreni del complesso industriale esistente. Secondo lui, il futuro impianto su larga scala dovrebbe essere creato come parte dei requisiti del progetto di pianificazione per il territorio settentrionale dell'impianto, che è stato sviluppato in precedenza e approvato dalle autorità di Mosca nell'aprile 2017.

Durante la presentazione, Igor Zakharov ha descritto in dettaglio lo stato attuale, la composizione e le caratteristiche dei beni. L'area totale degli edifici è di 67 mila metri quadrati, la condizione è soddisfacente secondo gli standard tecnici e di costruzione. L'area totale dei lotti di terreno è di 3,96 ettari. Designazione del territorio - per il posizionamento di costruzioni industriali, negozi di produzione, edifici amministrativi.

Alcuni requisiti sono stati imposti agli offerenti. Così, l'azienda che vincerà la gara, dovrebbe impegnarsi a investire 4 miliardi di rubli in totale, senza includere il denaro per l'acquisizione del bene stesso. Questi investimenti sono spesi per la ricostruzione delle strutture esistenti e la costruzione di nuove.

Inoltre, il vincitore della gara doveva soddisfare tutte le condizioni per fornire i lotti di terreno, così come tutti gli oggetti ricostruiti, riparati, modernizzati ed eretti da zero con lo status di tecnoparco. Secondo le condizioni della gara, il complesso deve ottenere lo status di tecnoparco entro il 31 dicembre 2022.

A parte la parte tecnica e amministrativa, le condizioni di acquisizione prevedevano la creazione sul territorio dell'ex fabbrica di due oggetti di scopo sociale. Uno con la superficie fino a 29 mila mq, il secondo - fino a 84 mila mq. Il secondo oggetto è quello di includere il museo dello stabilimento I.A. Likhachev con l'area di 2000 mq e il parcheggio interno per 441 posti.

Accordi finali

Durante più di tre anni è stato effettuato un lavoro preparatorio su larga scala sulla selezione competitiva del futuro investitore, effettuando tutte le approvazioni, la pianificazione e la correzione dei compiti. Alla fine il gruppo ITELMA è stato dichiarato vincitore della gara, e il progetto stesso ha ricevuto preferenze speciali dalle autorità di Mosca.

L'accordo firmato tra ITELMA e l'amministrazione della città delinea in dettaglio i termini di questo grande progetto che sarà realizzato dall'investitore. Per esempio, nuovi locali di produzione e scientifici attrezzati saranno sistemati al posto dei vecchi edifici dello stabilimento Likhachev. Gli edifici dell'ufficio di progettazione, dell'officina sperimentale e della gestione degli impianti saranno ricostruiti per questi scopi. L'area totale del complesso dovrebbe essere quasi raddoppiata, da 68 a 114 mila m2.

Alexander Postnikov, il presidente del gruppo ITELMA, ha commentato i termini dell'accordo. Secondo lui, l'azienda è completamente pronta a soddisfare tutti i requisiti per i tecnoparchi in termini di attività economica. Uno dei più importanti è la disponibilità di imprese di produzione, di design e scientifiche tra i residenti del tecnoparco. Postnikov ha sottolineato che "ITELMA" ha già esperienza nella realizzazione di tali progetti - l'omonimo tecnoparco opera a Mosca dal 2013.

Alexander Prokhorov, capo del dipartimento di politica degli investimenti di Mosca, ha anche dato i suoi commenti sugli accordi firmati. Secondo lui, il tecnoparco "ZIL" diventerà una piattaforma promettente per la sistemazione delle produzioni specializzate in prodotti di alta tecnologia e lo sviluppo di innovazioni tecniche. Si prevede di attirare i principali produttori di microelettronica, sviluppatori di soluzioni tecnologiche nel campo della sicurezza, produttori di componenti automobilistici. Il complesso sarà messo in funzione entro il 2023, ha aggiunto Alexander Prokhorov.

Investimenti, sostegno statale, potenziale di esportazione

Il gruppo ITELMA investirà 3,3 miliardi di rubli nel progetto e riceverà un incoraggiamento significativo dall'amministrazione di Mosca. Un certo numero di strutture di capitale saranno costruite su terreni con una superficie totale di 3,97 ettari, che saranno successivamente utilizzati dai residenti del Technopark, principalmente piccole e medie imprese, per le loro esigenze. Il potenziale stimato del complesso per creare 1.179 nuovi posti di lavoro.

Subito dopo la firma dell'accordo, il progetto del tecnoparco ha ricevuto un feedback pratico dal governo di Mosca. Il sindaco di Mosca Sergey Sobyanin ha firmato un decreto che concede al complesso lo status di progetto di investimento prioritario. Tale status fornisce vantaggi significativi per la pressione fiscale e il pagamento dell'affitto, fornisce altre opportunità per lo sviluppo accelerato e l'uscita dei residenti del tecnoparco nei mercati esteri.

Il vice-sindaco di Mosca per la politica economica Vladimir Efimov ha informato che l'assegnazione dello status di IPP darà un vantaggio fiscale all'investitore - tasso zero dell'imposta sulla proprietà, diminuzione dell'imposta regionale sugli utili del 26%. In questo caso, l'affitto del terreno sarà simbolico - 0,01% del valore catastale. Oltre a ZIL Technopark, 14 progetti di investimento a Mosca con un capitale di investimento aggregato di più di 30 miliardi di rubli hanno già ricevuto tale status.