Mosca sta promuovendo i prodotti degli esportatori moscoviti negli aeroporti
2021-01-11 05:07

Mosca sta promuovendo i prodotti degli esportatori moscoviti negli aeroporti

Nel dicembre 2020 Alexey Fursin, il capo del dipartimento di sviluppo imprenditoriale e innovativo della capitale, ha comunicato ai giornalisti alcune importanti novità. Il funzionario ha condiviso con la stampa l'informazione che nei negozi Duty Free degli aeroporti stranieri la vendita di merci dei produttori della capitale potrebbe iniziare nel prossimo futuro. Saranno contraddistinti dal logo Made in Moscow.

Nella sua relazione Alexei Fursin ha notato che nel caso in cui questo progetto mostra buoni risultati economici (alta percentuale di vendite di prodotti), le autorità di Mosca amplieranno gradualmente la lista delle aziende russe, i cui prodotti saranno forniti a questi punti vendita. La prossima tappa dell'attuazione del programma sarà il posizionamento di merci con il logo Made in Moscow negli aeroporti della capitale - Sheremetyevo e altri. Se tutto va liscio qui, le autorità prevedono di introdurre le merci dei produttori moscoviti nelle reti internazionali di Duty Free, situate in altri paesi e megalopoli, almeno nella modalità catalogo.

Alexei Fursin ha anche detto che il numero totale di domande di partecipazione a questo programma è più di 120 pezzi. Il funzionario ha detto: 20 aziende più interessanti e promettenti saranno scelti da questa matrice, che nel 2021 avrà la possibilità di mettere i loro prodotti nei negozi Duty Free aeroporto Sheremetyevo. L'assortimento di base consisterà in prodotti cosmetici, souvenir e prodotti dolciari.

Le procedure di selezione sono gestite dal Moscow Export Center, un'istituzione creata appositamente per sostenere gli imprenditori moscoviti impegnati in attività di commercio estero. Il suo lavoro è supervisionato dal Dipartimento di Sviluppo del Business e dell'Innovazione di Mosca. Uno degli obiettivi chiave dell'istituzione è quello di aumentare il numero di esportatori di Mosca e l'assistenza completa nello sviluppo della loro attività economica estera. I dipendenti del centro aiutano gli uomini d'affari a compilare i documenti per i sussidi e le sovvenzioni, aprono conti gratuiti sui grandi mercati internazionali, fanno ricerche individuali sui mercati esteri, cercano potenziali acquirenti e attuano altre misure di sostegno.

Secondo Natalya Sergunina, vicesindaco di Mosca, il posizionamento delle merci del produttore moscovita nelle zone Duty Free dimostra che i suoi prodotti sono di alta qualità. Gli imprenditori di tale cooperazione avranno un doppio beneficio: oltre allo sviluppo di nuovi canali di vendita e all'aumento delle entrate, collocare le merci sui siti Duty Free aiuterà a promuoverle efficacemente dal punto di vista del marketing, per aumentare la consapevolezza del marchio.

Secondo il funzionario, a causa del fatto che gli uomini d'affari stranieri usano permanentemente i servizi degli aeroporti della capitale, i marchi dei produttori della capitale diventeranno più popolari nel mercato internazionale. C'è la possibilità che alcuni uomini d'affari stranieri vogliano addirittura concludere nuovi contratti commerciali con le aziende di Mosca.

Ricorderete che le domande di partecipazione al nuovo progetto potevano essere presentate fino al 15 dicembre 2020 sul portale del MEC. Uno dei prerequisiti era che gli uomini d'affari fossero stati registrati dallo stato come imprenditori individuali o persone giuridiche per almeno sei mesi prima della data della loro domanda. Inoltre, tutti i partecipanti al progetto dovevano essere contribuenti di Mosca e non avere arretrati nei pagamenti di tasse obbligatorie al bilancio. I produttori di Mosca che vendono le loro merci attraverso i negozi Duty Free sono stati autorizzati a fare domanda per il progetto:

- gioielli;

- bevande alcoliche;

- prodotti dolciari;

- Prodotti cosmetici e merci per scopi cosmetici;

- souvenir.

I produttori di alcune categorie di merci dovevano inoltre presentare un certificato al MEC, confermando la conformità dei loro prodotti con i requisiti stabiliti.

Si dice che l'ICC sosterrà tutti i costi per collocare le merci dei produttori della capitale nei negozi Duty Free durante il 2021. Le aree commerciali, dove si troveranno questi prodotti, saranno assegnate con l'aiuto di un design speciale, e promotori appositamente formati presenteranno le marche di Mosca agli ospiti stranieri.

Alexei Fursin ha notato che i negozi Duty Free offrono una vasta gamma di prodotti di alta qualità, che possono essere resi ancora più accessibili ai clienti grazie al duty free shopping. In tali negozi si possono spesso acquistare gli ultimi prodotti di vari gruppi di prodotti.

Oltre al MEC, gli imprenditori del capitale sono assistiti dal centro "Mosprom", subordinato al Dipartimento degli investimenti e della politica industriale di Mosca, per entrare nel mercato internazionale e imparare nuovi settori del commercio estero. Secondo Alexander Prokhorov, il capo di questo dipartimento, Mosprom fornisce un supporto completo allo sviluppo del sistema dell'esportazione industriale del capitale. Oltre a lavorare con gli imprenditori, gli specialisti del centro conducono le proprie ricerche. Analizzano i mercati economici esteri già esistenti, così come elaborano nuove direzioni del commercio internazionale. Inoltre, Mosprom conduce periodicamente missioni d'affari per i rappresentanti delle aziende di Mosca nei paesi interessati ad acquistare i loro prodotti.

Inoltre, come parte dello sviluppo delle attività di esportazione nella capitale, si stanno creando piattaforme digitali per i produttori nazionali che puntano ai mercati internazionali. Alla fine di novembre 2020, Vladimir Yefimov ha detto che, oltre alle piattaforme esistenti, un'altra piattaforma digitale è prevista per essere lanciata molto presto. È stato anche creato per sostenere le imprese impegnate in attività di commercio estero. Questa piattaforma permetterà alle aziende esportatrici di comunicare direttamente con i potenziali partner stranieri.